Unione Comuni Garfagnana al primo posto nella graduatoria definitiva di concessione dei contributi regionali per la redazione del Piano Strutturale Intercomunale.

Dicembre 19, 2016

I 14 Comuni della Garfagnana verso un’unica pianificazione urbanistica. In arrivo oltre 174 mila euro a beneficio di tutti i Comuni componenti.

La Regione Toscana, con D.R. del 6/12/2016, ha scelto di sostenere, con risorse pari all’80% del contributo richiesto, le 45 amministrazioni comunali che si sono unite in 8 raggruppamenti territoriali ed hanno chiesto il sostegno regionale per redigere Piani strutturali di area vasta, che tengano conto non delle esigenze del singolo Comune ma dell’intero territorio intercomunale,  così come previsto dalla nuova legge regionale per il governo del territorio. Il Piano Strutturale di un territorio è un piano di indirizzo programmatico che definisce le indicazioni strategiche del governo del territorio integrato con gli indirizzi di sviluppo espressi dalla comunità locale.

L’Unione Comuni Garfagnana ha raggiunto il primo posto nella graduatoria definitiva aggiudicandosi il contributo di 174.100,00 Euro, dimostrando grande capacità progettuale e rapidità nel cogliere le opportunità disponibili, ottenendo un finanziamento che permetterà alla Garfagnana di avere strumenti urbanistici nuovi e di ampio respiro, pensati a beneficio di un’intera area sollevando le Amministrazioni da complessi adempimenti e ingenti spese.

Il Presidente Nicola Poli esprime la propria soddisfazione per il supporto dimostrato dalla Regione per la pianificazione urbanistica condivisa e per il lavoro svolto dalle strutture dell’Ente e dai tecnici professionisti. Si tratta di un importante passaggio di pianificazione territoriale con cui il territorio ha scelto di gestire la programmazione urbanistica nella dimensione della funzione associata in Unione del Comuni, che potrà consentire di attrarre nuove risorse per sviluppare gli ulteriori percorsi di progettazione.

In linea con il percorso di semplificazione e razionalizzazione intrapreso dalla Regione, L’Unione Comuni Garfagnana, a partire dal 2015 ha deciso di avviare questo progetto sperimentale e si è detta subito disponibile ad affrontare questo cambiamento. Con l’assunzione in delega della funzione fondamentale di pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale, è andata a costituire l’ufficio per l’esercizio di tale funzione. “Voglio condividere con i colleghi Sindaci questo successo che evidenza la straordinaria potenzialità che esprime la gestione associata dei servizi” – continua Poli – “La Regione Toscana ha imposto tempi ristretti di redazione dello strumento di pianificazione che dovrà essere adottato dal Consiglio dell’Unione e dai 14 Consigli Comunali entro il prossimo anno. Al fine di poter disporre di adeguati tempi per lo svolgimento delle attività tecniche in campo urbanistico e geologico e per la condivisione ed adozione, è già stato pubblicato il bando per la scelta dei professionisti che dovranno redigere il piano. La sua predisposizione costituirà anche l’occasione per avviare un percorso di razionalizzazione dell’uso del territorio e la pianificazione dei servizi pubblici con un attento coordinamento con il piano di Protezione Civile.”

 

Please follow and like us:
Pubblicato nella categoria News