UNIONE COMUNI GARFAGNANA:-GRANDE SUCCESSO PER IL PRIMO INCONTRO PUBBLICO DEL PERCORSO PARTECIPATIVO “IL NOSTRO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE-CONOSCERE IL RISCHIO PER VIVERE IN SICUREZZA”

Novembre 11, 2013

Si è tenuto giovedì 7 Novembre, presso la sede della misericordia di Piazza al Serchio, il primo incontro previsto dal processo partecipativo “Il nostro piano di protezione civile – conoscere il rischio per vivere in sicurezza”. Nonostante questo primo appuntamento sia stato spostato diverse volte, causa gli eventi calamitosi che hanno colpito la Garfagnana negli ultimi mesi, c’è stata una larga partecipazione da parte dei cittadini. Questo a dimostrazione che la voglia di essere informati e dare il proprio contributo è forte e rappresenta la spinta fondamentale che avvicina la popolazione a questo tipo di percorsi, che raccolgono risposte sempre più positive sul territorio.

La serata si è aperta con i saluti del Sindaco di Piazza al Serchio Paolo Fantoni che ricopre anche l’incarico di Assessore con delega alla Protezione Civile dell’Unione dei Comuni. Il Sindaco ha riassunto in modo chiaro e preciso i contenuti e gli obbiettivi del processo partecipativo, sottolineando l’importanza del contributo dei cittadini in una materia complessa e per certi versi delicata qual è la protezione civile.

E’intervenuto poi il Presidente dell’Unione dei Comuni Mario Puppa che ha sottolineato come la protezione civile sia prima di tutto “autoprotezione civile”; il singolo cittadino infatti deve in primis mettersi nelle condizioni di auto tutelarsi.  Questo dimostra quanto sia importante la tematica dell’informazione e della comunicazione soprattutto in questo settore: maggiori informazioni hanno i cittadini sulle norme comportamentali da adottare in emergenza e sulle zone a rischio, maggiore sarà la probabilità di vivere più sicuri. Quello che emerge da questi incontri è sicuramente un radicale cambiamento di approccio alla tematica sia da parte dell’Amministrazione, che ha chiara la necessità di “tirare fuori dai cassetti” il Piano intercomunale per farlo conoscere, sia dei cittadini, che soprattutto in zone colpite come queste, si rendono conto dell’importanza fondamentale di conoscere ed essere informati.

A seguire poi gli interventi tecnici aperti dal coordinatore del progetto Federico Binaglia, che ha presentato il tema dei processi partecipativi, illustrati gli obiettivi di quello in corso ed il ruolo deliberativo che avranno i partecipanti. Il secondo intervento tecnico è stato di Francesco Grossi, funzionario della Protezione civile della Provincia di Lucca che ha illustrato cos’è e come è strutturato il Piano di Protezione Civile locale e Nazionale. In chiusura, Mauro Giannotti, responsabile della Protezione Civile dell’Unione dei Comuni ha delineato la situazione della Garfagnana descrivendo le varie tipologie di rischio dalle quali è interessata per poi soffermarsi sui contenuti del Piano di Protezione Civile Intercomunale in fase di aggiornamento. In questo modo è stato preparato il terreno per aprire  il dialogo  con i cittadini presenti, sono stati diffusi gli elementi informativi necessari per poter avere un quadro completo della situazione e avere un confronto produttivo. E così è stato: numerose le osservazioni emerse da questo primo appuntamento utili per migliorare il Piano Intercomunale.

Gli altri due incontri previsti dal processo sono fissati per Martedì 12 Novembre ore 18.00 a Gallicano, per i residenti dei Comuni di Gallicano, Vergemoli, Molazzana, Fosciandora, Pieve Fosciana, Castelnuovo Garfagnana e Careggine presso la “Scuola L. Puccetti”, via dei Cipressi e Lunedì 18 Novembre ore 18.00 a Pieve a Fosciana, Centro Protezione civile “R.Nobili” via di Pontareto, nell’incontro plenario con i partecipanti di tutti i comuni.

Le riunioni del percorso partecipativo sono pubbliche; chiunque fosse interessato a partecipare agli incontri che si terranno nel proprio comune di appartenenza può contattare telefonicamente il numero 348 6401806 o mandare una  e-mail a: mauro.giannotti@ucgarfagnana.it

Scarica brochure.pdf

Please follow and like us: