Score 2015: I futuri “Operatori di turismo di ritorno alle radici” visitano il borgo delle origini materne di Astor Piazzolla, simbolo di una speciale storia di emigrazione oltreoceano dal nostro territorio

Settembre 29, 2015

Massa Sassorosso esempio tangibile e argomento di nuove progettualità tra Argentina e Garfagnana

12039650_10206957589433211_2642159237240978358_n

 L’intensa settimana di formazione del Progetto Score coordinato dall’Unione Comuni Garfagnana ha sicuramente trovato il suo coronamento, nel suo vario percorso alla scoperta del territorio, nella tanto attesa visita al Borgo di Massa Sassorosso, la piccola frazione di Villa Collemandina da cui hanno avuto origine i nonni materni di Piazzolla.

I 40 giovani provenienti dall’Associazione Lucchesi nel Mondo di Mar del Plata e Federacion de Asociaciones Italianas de Cordoba (FAIC) in Argentina, l’Associazione Lucchesi Toscani nel Mondo di Jacutinga e Associazione Giovani Cuori di San Paolo in Brasile accompagnati dai 10 giovani locali hanno avuto la possibilità di rafforzare il legame con il territorio e aprirsi ad una significativa esperienza di formazione toccando con mano lo stato dell’arte del percorso di riqualificazione del borgo frutto della collaborazione che intercorre da anni tra Unione Comuni Garfagnana, Parco Nazionale dell’Appennino tosco emiliano e la Fundacion Astor Piazzolla di Buenos Aires.

Per il paese è sicuramente stata la visita più numerosa finora ricevuta: a catalizzare l’attenzione il percorso espositivo inaugurato lo scorso febbraio alla presenza di Laura Escalada Piazzolla, moglie dell’artista e Presidente della Fundacion da cui proviene una collezione di foto di proprietà, appartenenti alla Mostra “Intimo y Universal” di OSDE, Organización de Servicios Directos Empresarios di Mar del Plata, che sta facendo il giro del Sud America, relative alla famiglia Piazzolla-Manetti e alla vita artistica del Maestro, filo conduttore di un “paseo” permanente curato dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano nel paese, che racconta la speciale relazione dovuta al fenomeno dell’emigrazione tra Massa Sassorosso e Mar del Plata. A seguire la presentazione del progetto “Parco nel Mondo” che grazie alla fitta rete di contatti istituzionali con il mondo dell’emigrazione all’estero e la collaborazione della comunità locale è riuscito a consolidare il rapporto già esistente con Mar del Plata in termini attuali, mettendola, anche grazie al futuro lavoro di questi ragazzi, al centro di un possibile processo di sviluppo turistico e culturale che interessa Massa Sassorosso. Per cominciare, il pieghevole “Da Massa Sassorosso a Mar del Plata: il Parco nel Mondo”, sarà strumento di promozione dell’iniziativa con cui futuri “Operatori di turismo di ritorno alle radici” potranno attivarsi nella diffusione e progettazione finalizzate al corso, una volta tornati oltreoceano.

Nel gruppo marplatense ben quattro giovani riportano origini della piccola frazione: Augusto e Albano Mannelli, Luciano Ticchi e Diego Cicconi  che mantengono ricordi e legami familiari molto stetti, che per questa speciale occasione con la ballerina Leila Gabriela Antunez e gli altri partecipanti della delegazione argentina hanno voluto omaggiare la comunità residente con una esibizione artistica di tango all’aperto, ricreando magicamente in Largo Astor Piazzolla, attraverso i loro costumi, la musica e le coreografie, l’atmosfera quasi di un piccolo angolo di Buenos Aires. A conclusione di un così indimenticabile pomeriggio l’arrivo di residenti italo argentini e familiari del paese e un’accoglienza degna del calore argentino.

 

 

 

 

Please follow and like us: