1° Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Val di Magra R. Micheloni” al volume “Le “mie” chiese di Molazzana” della Banca dell’Identità e della Memoria di Aldo Bertozzi

24 Ottobre, 2016

chiese-molazzana3

La Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana ha da tempo avviato un “progetto culturale” sull’inestimabile patrimonio architettonico ecclesiastico locale, maturato dalla consapevolezza di quanto la Garfagnana sia una terra segnata dalla presenza cristiana espressa in due millenni di storia, anche attraverso le arti e l’architettura religiosa.

Fervente sostenitore del progetto e collaboratore della Collana Editoriale della Banca è l’Avv. Aldo Bertozzi, già autore del Dizionario Garfagnino e di diverse opere sulle chiese della Garfagnana, in cui ha materializzato il suo lavoro di attento osservatore e di ricercatore di dati e informazioni per una lettura  diversa delle nostre chiese, ricordando i santi dei quadri e delle statue, descrivendo arredi sacri, materiali, stili, senza tralasciare vicende storiche e racconti ad esse legati.

Il suo volume “Le “mie” chiese di Molazzana”, edito nel 2014, ha recentemente ricevuto il 1° Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Val di Magra R. Micheloni”, sezione narrativa/saggistica,  conferito dal Cenacolo Artistico letterario “Roberto Micheloni” Aulla – Lunigiana con motivazione stesa dal Prof. Giuliano Adorni e grande soddisfazione dello stesso autore.

“Motivazione e premio costituiscono una bella risposta anche per la Banca dell’Identità e della Memoria” – afferma Bertozzi – “che vede riconosciuto il valore delle sue iniziativa anche esternamente al nostro territorio, ritenendo il volume una guida eccellente per il visitatore e per lo studioso un compendio storico documentato della vita religiosa di una terra meritevole di essere più approfonditamente conosciuta, la Garfagnana.”

            “Siamo orgogliosi – dice il presidente Nicola Poli – per la notizia del premio conferito ad un’opera edita nell’ambito di un progetto in cui l’Ente investe e crede fermamente, un progetto che la Giunta dell’Unione intende portare avanti e qualificare sempre di più, nella speranza che i libri che ne sono il prodotto diventino un punto di riferimento irrinunciabile per chiunque voglia esaminare e conoscere in profondità le mille sfaccettature di questo nostro territorio. Un plauso all’Autore e alla struttura dell’Ente che cura la Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana”.