Unione Comuni Garfagnana: redatto il nuovo Piano Operativo Intercomunale per una strategia condivisa di pianificazione territoriale

Febbraio 26, 2024

L’Ente, che gestisce – per conto dei 14 Comuni componenti – la fondamentale funzione di pianificazione urbanistica ed edilizia – ha redatto il Piano Operativo Intercomunale con il coordinamento dell’Ufficio Pianificazione Urbanistica

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – È stato redatto dall’Unione Comuni Garfagnana il nuovo Piano Operativo Intercomunale (P.O.I): un documento elaborato in forma congiunta che traduce in azioni concrete le strategie previste dal Piano Strutturale Intercomunale (P.S.I.) e che stabilisce – nel dettaglio – dove, come e quanto si può intervenire nella trasformazione, valorizzazione e tutela dei territori.

L’Ente – che gestisce, per conto dei 14 Comuni componenti, la fondamentale funzione di pianificazione urbanistica ed edilizia – ha provveduto, con il coordinamento del proprio Ufficio Pianificazione Urbanistica, a redigere a livello sovracomunale il piano strutturale e il piano operativo dei singoli Comuni di cui, per legge, devono dotarsi. Un servizio che, gestito in forma associata, comporta una semplificazione ed un risparmio in termini finanziari e di risorse umane potendo beneficiare di economie di scala e contributi regionali.

L’approvazione del Piano ha suscitato grande interesse da parte della Regione Toscana che, sollecitata dalle Amministrazioni Locali, ha modificato il proprio ordinamento prevedendo la possibilità di formazione dei piani operativi intercomunali incentivandone la redazione. Il ‘modello Garfagnana’ è stato studiato e portato ad esempio anche in diversi convegni a livello nazionale ed in particolare “Urban Promo”.

Il percorso si è articolato in varie fasi: una prima mirata a fornire i contenuti propri dell’atto di governo del territorio come definiti al momento dell’avvio del procedimento, quale documento di introduzione al processo partecipativo; quindi una seconda riguardante la redazione del Piano stesso, con richiesta di pareri e contributi da parte dei soggetti istituzionalmente competenti da sottoporre alla Conferenza di Copianificazione; la successiva fase, infine, relativa all’adozione da parte dei 14 Consigli Comunali a cui seguirà la pubblicazione. Potranno essere indetti pubblici incontri al fine di presentare contributi ed osservazioni per la loro valutazione tecnica.

I cittadini e le istituzioni potranno, nei termini fissati, presentare osservazioni e contributi che saranno valutati prima tecnicamente da parte dell’Unione Comuni Garfagnana. Le proposte così valutate saranno trasmesse ai singoli Comuni per le eventuali contro-deduzioni e la successiva approvazione del Piano da parte dei Consigli Comunali.

La redazione del Piano Operativo Intercomunale – afferma il presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchirappresenta un importante risultato conseguito dagli Uffici dell’Ente, a cui va un sentito ringraziamento, che hanno coordinato l’attività di un gruppo tecnico ove sono rappresentate tutte le professionalità previste dalle norme per la redazione dello strumento urbanistico. La visione strategica contenuta nel Piano proietta la Garfagnana verso nuove opportunità di valorizzazione del territorio ed in particolare il recupero del grande patrimonio che i nostri paesi conservano anche per contrastare l’abbandono dei territori e, anzi, incentivare la riscoperta dei tanti che guardano con interesse l’abitare nei centri che offrono una buona qualità della vita. Voglio ringraziare i sindaci per l’importante contributo dato alla costruzione dei contenuti del Piano che costituisce il presupposto per l’elaborazione di nuove strategie di area vasta”.

Please follow and like us:
fb-share-icon
Pubblicato nella categoria News