Aspettando… Selvaggia: si presenta il libro “Caratterizzazione di varietà frutticole autoctone della Garfagnana”

Aprile 4, 2024

Come primo appuntamento in apertura della settimana che porterà poi, nel week-end, allo svolgimento di “Selvaggia”, verrà presentato martedì 9 aprile alle ore 11.30, presso la Sala Consiliare “L. Biagioni” dell’Unione Comuni Garfagnana, il nuovo libro di Elena Bernardini uscito per la collana editoriale Banca dell’Identità e della Memoria dell’Ente


CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Un lavoro di tesi finalizzato al recupero e alla salvaguardia di alcune varietà frutticole autoctone della Garfagnana.

Si presenta martedì 9 aprile alle ore 11.30, presso la Sala Consiliare “L. Biagioni” dell’Unione Comuni Garfagnana in via Vittorio Emanuele 9 a Castelnuovo di Garfagnana, il nuovo libro della Banca dell’Identità e della MemoriaCaratterizzazione di varietà frutticole autoctone della Garfagnana” scritto da Elena Bernardini: una ricerca approfondita su antiche varietà di melo, pero, pesco e ciliegio ancora presenti sul territorio, di cui sono stati esaminati aspetti morfologici, fisici, chimici e organolettici.

L’Ente ha deciso di presentare il libro come primo appuntamento di “Aspettando… Selvaggia”, ovvero in apertura della settimana che porterà poi, nel week-end, allo svolgimento della manifestazione “Selvaggia” – la festa delle erbe spontanee, dei fiori e delle gemme promossa dall’Unione Comuni Garfagnana e dal Comune di Castelnuovo di Garfagnana.

Per l’occasione, oltre all’autrice, interverranno il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi, il Responsabile del Settore Forestazione e Bonifica dell’Ente Lorenzo Riccio, il Presidente dell’Ass. Nazionale Città del Castagno Ivo Poli e il Professore del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa Dott. Damiano Remorini.

Si tratta di un’importante occasione per approfondire la conoscenza in materia da parte di tanti che si stanno interessando al recupero e alla valorizzazione delle piante da frutto caratteristiche della nostra zona.

Da diversi anni L’Unione Comuni Garfagnana realizza un’importante azione di salvaguardia nei confronti della biodiversità, coltivata e allevata, garantendo il recupero e la conservazione del patrimonio di specie, conoscenze e tradizioni.

Il libro di Elena Bernardini – afferma il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchici fornisce una mole di informazioni importanti per il mantenimento della biodiversità non solo come valore per la memoria, ma anche per possibili sviluppi scientifici e produttivi. Esso si colloca nell’ambito delle attività di recupero e salvaguardia delle varietà frutticole tradizionali della Garfagnana da parte del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, che ringrazio per il contributo scientifico, per la conoscenza e il mantenimento della biodiversità del territorio”.

Please follow and like us:
fb-share-icon
Pubblicato nella categoria News