Unione Comuni Garfagnana: Prevenzione dei dissesti idrogeologici e interventi di recupero e consolidamento del territorio

Febbraio 27, 2014

Un programma di oltre 2 Milioni di Euro predisposto dall’Unione Comuni Garfagnana

che grazie al cofinanziamento ha ottenuto i punteggi più alti nella graduatoria regionale

foto pres. puppa

Il cambiamento climatico è sotto gli occhi di tutti e sicuramente rappresenta una delle grandi sfide che l’umanità dovrà affrontare nei prossimi anni. I territori di montagna che come il nostro contano una bellezza paesaggistica come pochi si stanno dimostrando estremamente fragili e sempre più aggredibili dagli eventi alluvionali che si ripetono con sempre maggior frequenza.

Se da un lato gli Stati e la Comunità Internazionale dovranno porre come priorità un programma di interventi per contrastare l’aumento delle temperature e il controllo dei gas serra attraverso un efficiente uso di energie meno inquinanti, dall’altro si aprono spazi di intervento che debbono trovare nelle Amministrazioni Regionali e Locali gli attori principali di un equilibrato rapporto con gli operatori del territorio.

Indubbiamente il presidio costante e continuo che il mondo rurale ha esercitato sul territorio ha rappresentato la miglior risposta a fenomeni di erosione territoriale, indubbiamente contrastata dagli interventi di accrescimento del bosco e dalla regimazione delle acque di superficie.

Dobbiamo prendere coscienza, specialmente in questo momento di grosse difficoltà della finanza pubblica, che solo il coinvolgimento di chi vive, opera e costruisce il proprio progetto di vita sul territorio potrà dare risposte immediate, soprattutto in termini  di ordinaria prevenzione. Su questo punto si dovrà concentrare l’interesse degli Enti Locali e dei Comprensori di Bonifica  attraverso la costituzione di una rete locale distribuita capillarmente sul territorio formata ed incentivata ad assicurare interventi a basso costo ma con risultati altamente significativi. Ciò consentirebbe di raggiungere il duplice obiettivo di sostenere e incentivare la presenza nei tanti borghi di montagna e al tempo stesso di garantire un ambiente più sicuro e turisticamente più fruibile e quindi con più opportunità occupazionali.

Intanto l’Unione Comuni Garfagnana ha individuato l’obiettivo della messa in sicurezza del territorio come prioritario ed in tal senso ha deciso di cofinanziare gli interventi regionali ottenendo punteggi più alti e ponendosi ai primi posti della graduatoria regionale per interventi di prevenzione dei dissesti idrogeologici, con particolare riferimento alla sistemazione della capillare rete stradale forestale e degli alvei dei torrenti del reticolo idrogeologico minore.

Il programma predisposto dall’Unione Comuni Garfagnana prevede interventi per Euro 2. 143.164  tra interventi di prevenzione e di recupero. “Questo lavoro di programmazione territoriale con una attenta analisi e verifica sul territorio delle specifiche situazioni e l’impegno finanziario con i propri fondi” – afferma il Presidente Mario Puppa – “fa dell’Unione Comuni Garfagnana un Ente di riferimento a livello regionale, avendo preso in considerazione e valutate ben cinquantasei situazioni su tutto il territorio. Il risultato che otterremo sarà sicuramente importante e determinante per impostare nuovi programmi e progetti e nel contempo consentirà di ripristinare infrastrutture migliorando la qualità della vita dei cittadini e costituendo una importante occasione di lavoro per le ditte e le cooperative del settore che rappresentano un punto di riferimento occupazionale particolarmente significativo”.

Please follow and like us: