Unione Comuni Garfagnana: Lunedì 10 novembre entrano ufficialmente i Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli

Novembre 7, 2014

Fantoni: Si apre una nuova stagione di progresso e sviluppo della Garfagnana

 Lunedì 10 novembre i Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli, nato dalla fusione del Comune di Fabbriche di Vallico con quello di Vergemoli, entrano ufficialmente nell’organismo sovracomunale di cui fanno già parte i Comuni di Camporgiano, Careggine, Castiglione di Garfagnana, Fosciandora, Gallicano, Giuncugnano, Minucciano, Molazzana, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Sillano e Villa Collemandina.

E’ il risultato di un processo avviato alcuni mesi fa con l’espressione dei Consigli Comunali di Castelnuovo e Fabbriche di Vergemoli che hanno manifestato la volontà di aderire all’Unione Comuni Garfagnana richiedendo alla stessa la modifica dello Statuto finalizzata all’adesione. Questo passaggio avviene in un momento particolarmente delicato per le Amministrazioni comunali di piccole dimensioni che entro la fine dell’anno dovranno gestire in forma associata nuove funzioni fondamentali. In questa prima fase il Comune di Castelnuovo di Garfagnana gestirà attraverso l’Unione le funzioni fondamentali della Protezione Civile e del Catasto mentre il Comune di Fabbriche di Vergemoli anche la Polizia Locale, oltre alle funzioni relative a sportello unico per le attività produttive, servizio statistico, catasto dei boschi percorsi dal fuoco, sit e cartografia, canile, mattatoio, servizi informativi e telematici, sviluppo risorse umane – formazione e turismo.

 Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Paolo Fantoni, esprime la propria soddisfazione per questo importante passaggio il cui risultato, tenendo conto che l’Unione gestisce in convenzione le funzioni anche per conto del Comune di Vagli Sotto, è aver raggiunto una unità gestionale che interessa tutta la valle. Ma se quello di una migliore efficienza e funzionalità dei servizi è un aspetto determinante per dare risposte ai cittadini ed alle imprese, altrettanto importante è raggiungere un livello di programmazione di area che permetta di attingere ai nuovi finanziamenti nel panorama europeo della strategia 2014-2020.

Particolarmente significativo è già il ruolo svolto dalla Garfagnana in qualità di capofila del progetto di strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne al quale partecipano diversi Enti delle province di Massa-Carrara, Lucca e Pistoia, che consentirà di attivare nuove risorse per lo sviluppo dei servizi e creare nuova occupazione. “Questo nuovo assetto unitario” – prosegue Fantoni – “consentirà di programmare, coordinare e realizzare importanti azioni per la messa in sicurezza del territorio, argomento di stretta attualità ed emergenza per cui la Giunta dell’Unione ha approvato interventi per circa 2 milioni e mezzo di euro.”

Con queste premesse si avvia il lavoro della nuova Giunta dell’Unione che da lunedì sarà chiamata a indirizzare importanti percorsi di interesse sovracomunale, in un rinnovato rapporto di collaborazione e maggior considerazione per la tenuta, lo sviluppo e la crescita della nostra realtà montana.

Please follow and like us: