Unione Comuni Garfagnana: i primi 15 anni della Polizia locale della Garfagnana

Aprile 11, 2014

Nel 1999 la firma della prima convenzione per il servizio associato che fu un esempio a livello regionale

          foto-pl

Ricorrono in questi giorni i primi quindici anni della costituzione del primo Corpo associato di Polizia Locale in Garfagnana. Era infatti il 10 aprile 1999 quando gli allora Sindaci dei comuni di Camporgiano, Careggine, Castiglione, Pieve Fosciana, San Romano in Garf.na, Vagli Sotto, Villa Collemandina, e in un secondo momento Molazzana, firmarono la prima convenzione – anche a livello regionale – per la gestione associata del servizio di polizia locale, dando vita al Corpo di Polizia Municipale Garfagnana 1, sotto la responsabilità del Comandante Giamberto Mariani Giorgi con sede a Camporgiano. Questa fu già allora una intuizione importante da parte degli amministratori che portò nello stesso anno anche i Comuni di Piazza al Serchio, Minucciano, Sillano e Giuncugnano a costituire il Corpo di Polizia Municipale Alta Garfagnana sotto la responsabilità del Comandante Pierantonio Pierami con sede a Piazza al Serchio. Nel 2003 arrivò il momento della fusione dei due servizi associati che formarono un corpo unico con sede a Camporgiano al quale aderì successivamente anche il Comune di Vergemoli.

Ma bisogna aspettare il 2011 con la trasformazione della Comunità Montana della Garfagnana in Unione di Comuni per vedere intraprendere un nuovo percorso verso la reale centralizzazione ed ottimizzazione del servizio nella valle con l’istituzione dell’Unità Operativa di Polizia Locale. L’esigenza di realizzare economie ma al tempo stesso garantire un adeguato livello del servizio di Polizia Locale distribuito su tutto il  territorio viene allora soddisfatta attraverso un coordinamento centrale con due nuclei operativi che fanno capo uno alla Garfagnana nord, uno alla Garfagnana sud sotto la direzione del Comandante Leonardo Micotti.

L’Unità Organizzativa si occupa, oltre che delle ordinarie funzioni sicurezza urbana, di ordine pubblico e prevenzione del degrado ambientale, anche di un servizio di vicinanza cui fare riferimento per tutto ciò che interessa il cittadino nel contatto con le amministrazioni e nei rapporti di civile convivenza. Con l’Unione il servizio è stato dotato di nuovi mezzi e attrezzature e, nell’ambito della formazione professionale, è stato avviato un percorso di qualificazione degli operatori sia per quanto riguarda  l’aggiornamento normativo che operativo.

Il Vice Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana con delega alla Polizia Municipale, Paolo Fantoni, evidenzia come questo percorso di integrazione del servizio – che vede coinvolti tutti i Comuni dell’Unione e il Comune di Vagli Sotto in convenzione – pur scontando le difficoltà di unire realtà diverse, rappresenta un modello importante volto ad assicurare un coordinamento tra le varie attività dell’Ente per un progressivo adeguamento delle disposizioni regolamentari al fine di uniformarle in tutti i Comuni facenti parte l’Unione.

Alle parole dell’Assessore Fantoni si unisce Mario Puppa, Presidente dell’Unione, per esprimere agli operatori di polizia, alla dirigenza e alla struttura amministrativa di supporto il proprio apprezzamento per l’attività posta in essere, oggi come allora, a servizio della popolazione.

 

Please follow and like us: