“Un garfagnino alla corte dell’imperatore” di Italo Pierotti, il nuovo volume della Banca dell’Identità e della Memoria

Giugno 24, 2016

Presentazione Domenica 26 giugno – Chiesa di Trassilico, Comune di Gallicano

pierelli

            (Unione Comuni Garfagnana, 24/06/2016) – La Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana torna araccogliere un nuovo contributo per la conservazione del patrimonio locale. Domenica 26 giugno alle ore 16,30 presso la Chiesa di Trassilico nel Comune di Gallicano si terrà la presentazione del volume della Collana Radici – Comuni e Comunità della Banca dell’Identità e Memoria della Garfagnana – “Un garfagnino alla corte dell’imperatore. L’Abate Giovanni Pierelli” di Italo Pierotti.

            Quante volte in una via o in una piazza leggiamo lapidi intitolate a personaggi che non conosciamo, non sappiamo quale sia stato il loro contributo culturale, civile e umano che la comunità, a un certo punto della storia, ha voluto così ricordarli. Il tempo spesso cancella la memoria di avvenimenti e di uomini che pure sono stati importanti, e solo la passione di studiosi sensibili e impegnati nella ricerca delle radici del proprio territorio può riportare alla luce le loro vite. Questa attitudine ha senz’altro spinto Italo Pierotti a voler sapere di più di Giovanni Pierelli, il cui nome leggeva fin da bambino su una lapide del suo paese, a Trassilico; un’iscrizione che lo accumunava ad altri personaggi illustri del posto come Antonio Vallisneri e Leopoldo Nobili, ma di cui si erano perse le tracce. La ricerca è stata fruttuosa e ha messo in luce l’importanza di questo personaggio nato a Trassisilico intorno al 1630, un uomo di grande ingegno con una cultura vasta e multiforme, autore di molte opere letterarie, ricco di fantasia e dotato di spirito d’avventura. Doti che lo fecero apprezzare nel mondo tanto da diventare segretario di uno dei personaggi più importanti dell’epoca, Raimondo Montecuccoli, valoroso condottiero e letterato, protagonista dell’Europa del Seicento.

            “È quindi con piacere che è stata accolta la proposta di Italo Pierotti” – afferma Andrea Tagliasacchi, Presidente ad interim dell’Unione Comuni Garfagnana –  “a cui va il nostro ringraziamento, di pubblicare nella Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana la storia di questo garfagnino illustre e la descrizione delle sue opere letterarie, in particolare il poema epico Vienna Difesa, che viene riportato in prosa, dedicato alla grande battaglia svoltasi in tale luogo fra cristiani e turchi. La paziente e appassionata ricerca di Italo Pierotti arricchisce di u nuovo importante contributo la Banca della Memoria impegnata da oltre dieci anni nella ricerca e nella salvaguardia della storia, della cultura e delle tradizioni del territorio.”

L’appuntamento è quindi per domenica 26 con la presentazione dell’opera, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e l’Istituto Storico Lucchese, a cura dello stesso autore, alla presenza del Sindaco di Gallicano David Saisi e del Presidente dell’Unione Andrea Tagliasacchi.

A seguire la “Terza rassegna di organisti lucchesi in concerto” dedicata a Gian Franco Biancalana, in collaborazione con l’istituto Musicale Diocesano “R. Baralli”, sezioni di Lucca e Viareggio, con la direzione del Maestro Eliseo Sandretti.

Il Sindaco Saisi: “Questo lavoro che rende l’opera dell’Abate Pierelli, quale autore della nostra realtà, alla portata di tutti regalando così la possibilità di leggerla e di riportarla alla luce rappresenta per la nostra comunità un’occasione importante in cui molti potranno ritrovare e altri conoscere un passato della nostra terra che sta scomparendo. Sono tutti invitati a partecipare a questo avvenimento.”

 

 

Please follow and like us: