TERMINA IL PERCORSO PARTECIPATIVO “IL NOSTRO PIANO DI PROTEZIONE CIVILE – CONOSCERE IL RISCHIO PER VIVERE IN SICUREZZA”

Novembre 21, 2013

Numerosissimi i cittadini presenti per dare il proprio contributo  e migliorare il Piano intercomunale di Protezione Civile.

Puppa: “La larga partecipazione testimonia l’attiva presenza del volontariato e la sensibilità della popolazione della Garfagnana verso la solidarietà”

partecipazione-small.jpg

Voglia di essere informati e di dare il proprio contributo, ecco le motivazioni principali che hanno spinto i cittadini dell’Unione Comuni Garfagnana  a partecipare all’incontro conclusivo del percorso partecipativo “Il nostro piano di protezione civile- conoscere il rischio per vivere in sicurezza” tenutosi lo scorso 18 Novembre a Pieve Fosciana presso il centro di Protezione Civile R. Nobili.  Il percorso partecipativo si è concluso con un incontro gestito secondo le modalità del “World Cafè”, una tecnica partecipativa che vede i cittadini divisi in tavoli di lavoro in modo che tutti siano messi nelle condizioni di esprimere il proprio punto di vista. Questa modalità offre alla discussione un’ apertura e un confronto forti limitando la freddezza dei tecnicismi e limandone le formalità.

Il gran numero di adesioni all’evento di lunedì  sera dà il segno del grande interesse suscitato da questo progetto e dalla forte predisposizione che la cittadinanza dell’Unione Comuni Garfagnana ha nei confronti della partecipazione.  Gli abitanti della Garfagnana sono particolarmente sensibili al tema della protezione civile, purtroppo anche a causa dei numerosi eventi calamitosi che, soprattutto nel 2013, hanno interessato il territorio. Dal percorso è emerso senza dubbio che si parla di cittadini molto sensibili all’argomento del volontariato e della solidarietà, ma anche cittadini consapevoli e ben preparati sui rischi ai quali è maggiormente soggetto il territorio e i comportamenti corretti da tenere. Anche per questo motivo i suggerimenti emersi  per la revisione del Piano intercomunale di Protezione Civile sono tutti di grande rilevanza e coerenti con le esigenze del territorio.

I lavori sono stati aperti dal Presidente dell’Unione dei Comuni della Garfagnana Mario Puppa che ha sottolineato come  il Piano di Protezione civile debba essere  un cantiere sempre aperto e in continua evoluzione, pronto a migliorarsi seguendo le segnalazioni di chi il territorio lo vive quotidianamente.

Ma i veri protagonisti della serata sono stati proprio i cittadini con le loro indicazioni da elaborare e trasferire nel Piano di Protezione Civile.

L’Incontro si è concluso con l’intervento del Sindaco di Pieve Fosciana Francesco Angelini che ha ringraziato i presenti, tutti i volontari e ha ricordato come la “prima” Protezione Civile sia prima di tutto auto protezione civile; è fondamentale quindi che ogni singolo cittadino sia informato e conosca i rischi del territorio e cosa fare per tutelarsi.

 

Please follow and like us: