Presentato presso il Centro Vivaistico “La Piana” il progetto di valorizzazione del mais – L’Unione Comuni Garfagnana punto di riferimento per studi e ricerche in agricoltura – Il plauso della Regione Toscana e della Provincia di Lucca

Maggio 9, 2012

Si è svolto presso il Centro “La Piana” di Camporgiano, gestito dalla Unione Comuni Garfagnana, il convegno di presentazione del progetto di valorizzazione delle varietà locali di mais, condotto dal Dipartimento di Agronomia e Gestione dell’Agroecosistema dell’Università di Pisa in collaborazione con la Regione Toscana.

Il progetto, illustrato dal  prof. Mario Macchia dell’Università di Pisa, è volto alla messa a punto di tecnologie semplici, adattabili a piccoli centri di trasformazione locali, attraverso le quali mirare alla trasformazione della farina di granturco in prodotti tecnologicamente avanzati (pasta, prodotti da forno), a maggior valore aggiunto.

Nell’occasione è stata presentata alla folta platea, l’attività della sede locale della Banca Regionale del Germoplasma che, grazie all’azione della Unione Comuni Garfagnana in continuità con l’attività già avviata dalla Comunità Montana, ha operato il recupero e l’iscrizione ai repertori regionali di numerose varietà ortive, cerealicole e frutticole della Garfagnana a rischio di scomparsa.

In questi anni è stato possibile recuperare oltre 200 vecchie varietà orticole e frutticole oltre a provvedere alla conservazione dei loro semi e delle piante madri. Prezioso è stato l’apporto dei coltivatori custodi, così definiti dalla Legge Regionale 64/04, che costituiscono in Garfagnana il nucleo più numeroso di tutta la Regione e che si occupano direttamente della riproduzione e ri-diffusione sul territorio delle antiche varietà.

Il Presidente e coordinatore del convegno Carlo Chiostri, Dirigente della Regione Toscana e l’Assessore provinciale all’Agricoltura Diego Santi, hanno riconosciuto l’importanza del ruolo della sezione locale della Banca Regionale del Germoplasma. Presenti anche il rappresentante dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione e le Associazioni di Categoria. L’Assessore all’Agricoltura dell’Unione Comuni Garfagnana, Paolo Fantoni,  esprime tutta la propria soddisfazione per il successo dell’iniziativa, espressione del riconosciuto e prestigioso ruolo svolto dalla Comunità Montana ed oggi dall’Unione Comuni in tutti questi anni di attività, anni in cui l’Ente ha saputo credere nell’ambizioso progetto di riconversione del Centro, oggi all’avanguardia non solo nel settore del Germoplasma ma anche nella lotta al cinipide del castagno.

Please follow and like us: