La Banca dell’Identità e della Memoria diventa digitale: presentata a LuBeC 2014 la versione E-book sulla piattaforma Kindle di Amazon

Ottobre 15, 2014

Punto di riferimento per sviluppare un moderno percorso che unisca attraverso la cultura locale territorio, tecnologia e turismo

LuBeC 2014, il salone italiano dedicata alle tecnologie applicate alla promozione dei beni culturali e del marketing territoriale, ha appena compiuto i suoi primi dieci anni e concluso la rassegna nella consueta e suggestiva cornice del Real Collegio di Lucca con grande successo di pubblico. “Beni culturali, tecnologia, turismo: pubblico e privato per lo sviluppo e l’occupazione.
Europa, giovani, impresa e terzo settore” è stato il focus per gli incontri e le conferenze sui temi che hanno ruotato intorno alla valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico quale importante risorsa strategica del territorio.

E la Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana, anch’essa con un’attività decennale che fino a tutto il 2015 verrà promossa con una serie di eventi speciali dedicati a questo primo traguardo, ha partecipato per il terzo anno consecutivo per presentare la nuova iniziativa frutto dell’incontro tra cultura e tecnologia:la versione e-book della sua collana editoriale, acquistabile sulla piattaforma Kindle di Amazon in tutto il mondo sulla quale è possibile ricercare tutti i volumi della sezione libri, attualmente 39, per titolo, autore o digitando più semplicemente “Unione Comuni Garfagnana” o “Banca dell’Identità e della Memoria”. I libri sono scaricabili sul portale Amazon anche selezionando l’applicazione di lettura kindle gratuita per gli altri dispositivi (iPhone, pc, Mac, iPad) al prezzo di partenza di 5 euro.

“In questo modo ci vogliamo proporre come punto di riferimento per sviluppare un percorso che unisca, attraverso la cultura intesa nella sua accezione più ampia, territorio, tecnologia e turismo – afferma Paolo Fantoni Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana – Accanto alle bellezze naturalistiche e paesaggistiche di cui la Garfagnana è estremamente ricca e che ne rappresentano la tradizionale attrattiva turistica, sta assumendo particolare interesse lo  spessore culturale di indubbio rilievo del territorio che richiama e soddisfa un movimento turistico di alto livello. Si tratta di un patrimonio di storia, cultura, tradizioni, diffuso su tutto il territorio, che la Banca sta organizzando anche sul web in una  ”vetrina virtuale”. Tale approccio vuole mettere a disposizione della comunità locale, del turista e dello studioso, conoscenze e informazioni, frutto di un minuzioso lavoro di ricerca storica, di raccolta di documenti sul passato e analisi attuali, organizzate a più livelli di approfondimento, funzionali a rispondere alle esigenze più diversificate.”

In un contesto che ha visto la partecipazione di significative rappresentanze, di enti, imprese, istituzioni, dal Ministero per i Beni Culturali, alle Regioni, a grandi aziende nel settore tecnologico, la Banca si è inserita con successo riscuotendo interesse da parte dei numerosi visitatori e degli operatori presenti che le hanno proposto le proprie applicazioni e prodotti, trovando nell’iniziativa e nell’identità locale l’elemento strategico di crescita e sviluppo territoriale.

Please follow and like us: