“Il Gruppo Alpini di Castelnuovo Garfagnana 1929-2011. 82 anni di vita che si intrecciano con la storia civile e sociale della Garfagnana” – Una nuova pubblicazione della Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana

Gennaio 25, 2012

Invito e Programma Presentazione Si svolgerà sabato 28 gennaio alle ore 21 presso il Teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana la presentazione della nuova ed interessante pubblicazione edita nella collana “Radici – Comuni e Comunità” dalla Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana.

Si tratta del volume intitolato “Il Gruppo Alpini di Castelnuovo Garfagnana 1929-2011. 82 anni di vita che si intrecciano con la storia civile e sociale della Garfagnana”, curato da Luigi Grassi.

Dopo i saluti del Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Mario Puppa, del Sindaco di Castelnuovo Garfagnana, Gaddo Gaddi, del Vice Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Alessandro Bianchini, interverranno il Dirigente Nazionale A.N.A., Fabrizio Balleri, il Presidente della Comunità Montana Val Maira e Val Grana e Sindaco di Camosio, Roberto Colembero, il Sindaco di Dronero, Livio Acchiardi, l’Ufficiale delle Truppe Alpine, Paolo Bartolini, il Presidente A.N.A. Sezione Pisa-Lucca-Livorno, Adriano Canini. La serata sarà animata dal Coro Alpi Apuane di Pieve Fosciana, diretto dal Maestro Luca Bacci e dal Gruppo Corale la Reis di San Damiano Macra-Val Maira, diretto dal Maestro Andrea Einaudi.

“Nel Volume curato dal Gruppo Alpini di Castelnuovo – commenta il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Mario Puppa – si racconta l’attività svolta dagli Alpini in tempo di pace, periodo in cui il motto “ricordiamo i morti aiutando i vivi” è l’emblema dell’amor patrio e dei sentimenti di fratellanza e solidarietà che hanno animato da sempre gli alpini. Questi, consapevoli della necessità di ricostruire l’Italia, squarciata dalla guerra, si sono rimboccati le maniche e sono tornati alle proprie occupazioni, fornendo alla Nazione il proprio onesto ed intelligente contributo”.

Please follow and like us: