Al via il protocollo d’intesa con Rete Ferroviaria S.P.A., Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Lucca e Comune di Castelnuovo di Garfagnana

Dicembre 11, 2017

Nero su bianco l’accordo per  la realizzazione degli interventi di potenziamento della linea Lucca – Aulla e dello scalo merci della stazione di Castelnuovo di Garfagnana

Azioni e progetti per la realizzazione delle infrastrutture ferroviarie necessarie ad assicurare l’avvio di un’attività merci nella stazione di Castelnuovo di Garfagnana per il trasferimento su rotaia del traffico attualmente svolto in maniera prevalente su gomma, nell’interesse di perseguire risultati di risanamento ambientale e migliorare la sicurezza stradale del territorio.  E’ quanto prevende l’accordo di collaborazione firmato questa mattina a Firenze dal Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Riccardo Nencini, dall’Assessore a infrastrutture e trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, dal Presidente della Provincia di Lucca Luca Menesini, dal Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, dal Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Nicola Poli, dal Sindaco del Comune di Castelnuovo di Garf.na Andrea Tagliasacchi, dall’Ing. Murgia della Rete Ferroviaria S.P.A., dall’Ing. Illibato per LUCART e dal Dott. Petti per MIGRA in funzione del conseguimento di migliori condizioni di abitabilità e di un adeguato sviluppo economico della Garfagnana.

Questo risultato deriva dalla collaborazione e concertazione in atto da tempo con  precedenti accordi con cui questi soggetti hanno dato avvio al potenziato le infrastrutture ferroviarie della tratta Lucca – Aulla Lunigiana, in particolare nella tratta Minucciano – Aulla Lunigiana, con l’obiettivo di rendere possibile in tempi ragionevoli lo spostamento su rotaia del trasporto delle merci effettuato su gomma, sostenendo progetti volti a recuperare competitività per le aziende presenti nel territorio e migliorare gli aspetti ambientali connessi al trasporto. L’investimento economico della RFI sarà di 3 Milioni di euro e quello della Regione Toscana di 1,5 Milioni, a cui si aggiungeranno le risorse finanziarie, umane e strumentali degli altri soggetti, per quanto di competenza,  per la compartecipazione e adeguamento infrastrutturale esterno.

“Con la sottoscrizione di questo nuovo accordo – sottolinea il Presidente dell’Unione Nicola Poli – continua l’impegno istituzionale volto a favorire una migliore movimentazione delle materie prime e dei lavorati che creerà le condizioni di nuove opportunità di sviluppo con conseguente incremento occupazionale nelle aziende locali promuovendo la realizzazione di nuove opere e collaborando in sinergia con le proprie risorse tecniche e logistiche. In particolare il ruolo dell’Unione consentirà al territorio di partecipare con maggior autorevolezza ai tavoli tecnici e programmatici che potranno essere attivati nelle successive fasi progettuali e sarà principalmente rivolto alla realizzazione di un servizio di trasporto merci nella stazione di Castelnuovo di Garf.na che porti ad una consistente riduzione del trasporto su gomma all’interno della Valle. Un particolare ringraziamento per il risultato finora raggiunto va all’On. Raffaella Mariani della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati per il forte interessamento e sostegno alla causa territoriale.”

 

Please follow and like us:
Pubblicato nella categoria News