Unione Comuni Garfagnana

Il sito ufficiale

logo decennaleSabato 13 dicembre alle ore 11, presso il Liceo Scientifico di Castelnuovo Garfagnana si terrà una cerimonia per ricordare il preside Enrico Lotti, primo preside del Liceo autonomo, nel cinquantesimo della scomparsa.

Nell’occasione verrà presentato e donato un quaderno della Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana dedicato al preside Lotti e all’istituzione del Liceo Scientifico di Castelnuovo Garfagnana.

Il preside Lotti viene ricordato per il grande impegno nella conduzione dell’Istituto, la precisione e  il rigore con cui ne gestiva l’organizzazione, ne potenziava i laboratori e la biblioteca  e per l’attenzione  dedicata alla didattica, esortando gli insegnanti con indicazioni moderne, ancora attuali, nel considerare l’alunno in tutte le sue dimensioni, consapevole del suo ruolo per la crescita della scuola la cui istituzione era così importante nella rinascita culturale e morale della Valle del Serchio.

Il quaderno ripercorre anche i primi anni di vita del Liceo di Castelnuovo, nato nel 1947 e divenuto autonomo nel 1954, voluto fortemente dalla comunità locale, un segnale importante della voglia di ricominciare dopo la distruzione della seconda guerra, rappresentando un’opportunità per tanti giovani della Garfagnana.

Locandina Cerimonia in ricordo del Prof. Enrico Lotti

Unione Comuni Garfagnana: 2 milioni e mezzo di euro per interventi di recupero dell’assetto idrogeologico

Fantoni: una risposta immediata per la sicurezza del territorio

 Presidente Paolo Fantoni

Le economie non spese al termine della programmazione del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale  2007/2013 (FEASR) a livello regionale son state riassegnate per 10 milioni di euro ad interventi di ripristino dell’assetto idrogeologico.

Ancora una volta l’Unione Comuni della Garfagnana, è riuscita grazie alla efficienza ed affidabilità a vedere stanziati per il suo territorio circa 2 milioni e mezzo di euro per la realizzazione di quindici interventi di recupero di situazioni di dissesto che si sono verificate a seguito dei recenti fenomeni atmosferici nel corso dell’anno, operazione che vedrà anche concorrere il Consorzio di Bonifica Toscana Nord con la quota iva.

Sarà l’Unione Comuni Garfagnana a condurre gli interventi, programmati per i primi mesi del 2015, che riguarderanno situazioni localizzate per la maggior parte sulla destra orografica del fiume Serchio, nei Comuni di Minucciano, Fosciandora, Molazzana, Castelnuovo di Garfagnana, Gallicano, Fabbriche di Vergemoli, Careggine, Gallicano, Pieve Fosciana, a cui si aggiungono Castiglione di Garfagnana e Villa Collemandina. Si tratterà del recupero dei movimenti franosi che interessano parzialmente infrastrutture viarie e che costituiscono un potenziale pericolo per il collegamento e la circolazione nell’area.

 “L’Unione Comuni Garfagnana ha da tempo individuato l’obiettivo della messa in sicurezza del territorio come prioritario” – afferma il Presidente dell’Unione Paolo Fantoni – “Questo ulteriore importante finanziamento consentirà di ridurre alcune ferite aperte sulle aree  rurali con le opere necessarie per garantirne il ripristino. I territori di montagna che come il nostro contano una bellezza paesaggistica come pochi si stanno dimostrando estremamente fragili e sempre più aggredibili dagli eventi alluvionali che si ripetono con sempre maggior frequenza. All’abbandono da parte dell’uomo del mondo rurale, presenza un tempo costante e continua e baluardo ai principali fenomeni di erosione territoriale, deve oggi sostituirsi, almeno fin dove può il soggetto pubblico, in questo senso la Regione Toscana e gli Enti attuatori come le Unioni sono impegnate con il massimo sforzo.”

Unione Comuni Garfagnana: pubblicato il bando 2014 per il sostegno alle Associazioni del territorio

Fantoni: Un importante contributo come segnale di vicinanza e sostegno alle realtà che si impegnano nei nostri piccoli paesi

ad animare culturalmente e socialmente le comunità, anche in funzione turistica

L’Unione Comuni Garfagnana ha tra le proprie finalità la promozione di iniziative rivolte alla valorizzazione economica, sociale, ambientale e turistica della Garfagnana, a sostegno della qualità della vita della popolazione residente e dello sviluppo del territorio.  Questo si concretizza anche con un programma annuale di interventi che prevede il sostegno alle associazioni che operano secondo tali finalità e che si realizza attraverso l’annuale bando dei contributi.

È stato pubblicato in questi giorni il Bando 2014  per  l’assegnazione dei contributi proprio a favore di associazioni  e Pro Loco,  senza scopo di lucro,  che presenteranno progetti e attività  di rilevante interesse sul territorio della Garfagnana nei settori culturale, sportivo e del volontariato, per i quali la Giunta dell’Unione ha stanziato 15.000,00 euro, che andranno a sostenere attività da realizzare entro il 2015. Verranno sostenuti  progetti relativi  a organizzazione di eventi, interventi sociali e di promozione del territorio,  formazione, iniziative di pubblica utilità, progetti per il miglioramento dell’attività a carattere pubblico gestita dall’associazione. Nella valutazione dei progetti sarà tenuto conto dei seguenti aspetti: rilevanza sul territorio, significativa promozione esterna del territorio stesso, iniziative continuative, rispetto a quelle con carattere più estemporaneo ed occasionale, iniziative che intervengono su  particolari problemi del territorio: sociali, culturali, ambientali, originalità, collaborazione tra più associazioni.

Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Paolo Fantoni esprime la propria soddisfazione per lo sforzo, dovuto al difficile momento congiunturale, che anche quest’anno l’Ente è riuscito a fare mettendo in bilancio la possibilità di intervenire a sostegno delle Associazioni, una realtà attiva e capillarmente presente sul territorio. “Sono oltre 200 le Associazioni che si impegnano nei nostri piccoli paesi per superare problemi che a volte le istituzioni, da sole, non riuscirebbero ad affrontare e per animare culturalmente e socialmente le comunità, anche in funzione turistica. Questo intervento vuole rappresentare anche un importante segnale di vicinanza e sostegno nei loro confronti ed esprimo un sentito ringraziamento ai tanti volontari, vera anima del nostro territorio”.

Le Associazioni interessate a presentare domanda di contributo potranno scaricare il bando ed il modulo per la modulistica dai siti www.ucgarfagnana.lu.it/amministrazione-trasparente/convenzioni-contributi-sussidi-vantaggi-economici/ e www.garfagnanaidentitaememoria.it, oppure richiederlo presso lo sportello URP dell’Unione Comuni Garfagnana. Le domande dovranno pervenire entro il 30 dicembre 2014.

 

La Banca dell’Identità e della Memoria compie 10 anni

L’Unione Comuni Garfagnana festeggia con un intero anno di iniziative di promozione e progetti

destinati  al territorio e ai suoi utenti

targa

 La Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana compie 10 anni. Era il 27 novembre 2004  quando il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana – Riccardo Nencini e il Presidente dell’allora Comunità Montana, ora Unione Comuni Garfagnana – Francesco Pifferi Guasparini con l’Assessore delegato alla Cultura Mario Puppa, inaugurarono la Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana con una cerimonia alla quale prese parte un numeroso pubblico, intraprendendo un percorso nuovo volto a promuovere le attività riconducibili al tema della memoria e della conservazione e tutela del patrimonio culturale del territorio. Inizialmente pensata come un centro di raccolta documentale in cui raccogliere  documenti, pubblicazioni, studi e materiale, anche multimediale, sulla storia, la cultura e le tradizioni della Garfagnana nella più ampia accezione, da allora è stata fatta molta strada: infatti la Banca ha acquisito in questi anni un importante ruolo, realizzando iniziative di conoscenza, promozione e animazione intorno a idee e progetti, implementando la propria attività anche attraverso le nuove tecnologie di comunicazione, di cui un moderno centro di aggregazione culturale non può non avvalersi, con l’obiettivo di raggiungere e coinvolgere maggiormente il territorio, soprattutto attraverso la partecipazione dei giovani, associazioni, scuole e creando nuove relazioni anche con quanti vivono lontani e desiderano mantenere o accrescere il legame con la Garfagnana. Oltre a contare sull’omonima Collana editoriale, edita dalla Maria Pacini Fazzi di Lucca, che nata dalla promozione delle attività di ricerca sui temi di rilievo per il territorio, ad oggi vanta tra volumi e quaderni ben 72 pubblicazioni su varie tematiche legate alle tradizioni, all’economia, alla storia  e alla cultura, la Banca ha implementato la propria attività anche attraverso le nuove metodologie di comunicazione, avviando un percorso di crescita in grado di collegare questo patrimonio di conoscenze e i soggetti del territorio per fare sistema, configurandosi come realtà vivace in tanti settori, non solo per coprire spazi vuoti ma anche per svolgere una fondamentale funzione di sostegno, stimolo e raccordo alle molteplici iniziative che interessano il territorio, rappresentando un punto di riferimento significativo per progettazioni d’area, in grado di dare una lettura globale della realtà del territorio, opportunità, stimoli e nuovi imput  anche alle realtà socio – economiche. Per celebrare e valorizzare questo importante percorso l’Unione Comuni Garfagnana intende dedicare un intero anno alla realizzazione periodica di iniziative di promozione e progetti destinati al territorio e ai suoi utenti che ben si inseriscono nel percorso più ampio di ricomposizione del puzzle dell’identità collettiva, da sviluppare nel corso dell’anno 2014 e 2015: dalla realizzazione di prodotti audiovisivi e multimediali a quella di bandi di concorso di idee ad ampio coinvolgimento, dalla pubblicazioni di nuovi volumi e ristampa di precedenti edizioni, alla ricerca e ricostruzione di momenti del passato locale non ancora documentati, e poi ancora eventi collegati all’identità del territorio, alle buone pratiche in tutto il territorio, partecipazione ad eventi di ampio respiro anche in collaborazione con altri enti e istituzioni, rapporti con i garfagnini all’estero.

“La ricorrenza del decennale per noi rappresenta una tappa importante di questo progetto” – afferma il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Paolo Fantoni – “e un’opportunità di riflessione sul ruolo ed il significato che la “Banca” ha assunto  –  quale valido strumento di potenziamento e promozione, nonché crescita culturale del territorio – e adesso ci consente di programmare obiettivi futuri con la realizzazione di nuove iniziative che tengano conto dell’importante esperienza svolta e dei bisogni culturali e promozionali che il territorio esprime, soprattutto attraverso la capacità progettuale espressa dagli uffici e già sostenuta dai fondi della Comunità Europea  e della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.”

Unione Comuni Garfagnana: Lunedì 10 novembre entrano ufficialmente i Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli

Fantoni: Si apre una nuova stagione di progresso e sviluppo della Garfagnana

 Lunedì 10 novembre i Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli, nato dalla fusione del Comune di Fabbriche di Vallico con quello di Vergemoli, entrano ufficialmente nell’organismo sovracomunale di cui fanno già parte i Comuni di Camporgiano, Careggine, Castiglione di Garfagnana, Fosciandora, Gallicano, Giuncugnano, Minucciano, Molazzana, Piazza al Serchio, Pieve Fosciana, San Romano in Garfagnana, Sillano e Villa Collemandina.

E’ il risultato di un processo avviato alcuni mesi fa con l’espressione dei Consigli Comunali di Castelnuovo e Fabbriche di Vergemoli che hanno manifestato la volontà di aderire all’Unione Comuni Garfagnana richiedendo alla stessa la modifica dello Statuto finalizzata all’adesione. Questo passaggio avviene in un momento particolarmente delicato per le Amministrazioni comunali di piccole dimensioni che entro la fine dell’anno dovranno gestire in forma associata nuove funzioni fondamentali. In questa prima fase il Comune di Castelnuovo di Garfagnana gestirà attraverso l’Unione le funzioni fondamentali della Protezione Civile e del Catasto mentre il Comune di Fabbriche di Vergemoli anche la Polizia Locale, oltre alle funzioni relative a sportello unico per le attività produttive, servizio statistico, catasto dei boschi percorsi dal fuoco, sit e cartografia, canile, mattatoio, servizi informativi e telematici, sviluppo risorse umane – formazione e turismo.

 Il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, Paolo Fantoni, esprime la propria soddisfazione per questo importante passaggio il cui risultato, tenendo conto che l’Unione gestisce in convenzione le funzioni anche per conto del Comune di Vagli Sotto, è aver raggiunto una unità gestionale che interessa tutta la valle. Ma se quello di una migliore efficienza e funzionalità dei servizi è un aspetto determinante per dare risposte ai cittadini ed alle imprese, altrettanto importante è raggiungere un livello di programmazione di area che permetta di attingere ai nuovi finanziamenti nel panorama europeo della strategia 2014-2020.

Particolarmente significativo è già il ruolo svolto dalla Garfagnana in qualità di capofila del progetto di strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne al quale partecipano diversi Enti delle province di Massa-Carrara, Lucca e Pistoia, che consentirà di attivare nuove risorse per lo sviluppo dei servizi e creare nuova occupazione. “Questo nuovo assetto unitario” – prosegue Fantoni – “consentirà di programmare, coordinare e realizzare importanti azioni per la messa in sicurezza del territorio, argomento di stretta attualità ed emergenza per cui la Giunta dell’Unione ha approvato interventi per circa 2 milioni e mezzo di euro.”

Con queste premesse si avvia il lavoro della nuova Giunta dell’Unione che da lunedì sarà chiamata a indirizzare importanti percorsi di interesse sovracomunale, in un rinnovato rapporto di collaborazione e maggior considerazione per la tenuta, lo sviluppo e la crescita della nostra realtà montana.


Unione Comuni Garfagnana
Via Vittorio Emanuele, 9
55032 Castelnuovo Garfagnana
Lucca
Tel. +39 0583 644911
Fax. +39 0583 644901
Email. scrivici
C.Fisc./P.IVA. 02261240465
PEC. scrivici

Eventi

dicembre: 2014
L M M G V S D
« nov    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031