Unione Comuni Garfagnana

Il sito ufficiale

Al via l’anno scolastico 2014/2015. Paolo Fantoni: l’Unione Comuni Garfagnana impegnata a sostenere i progetti scolastici e aperta a nuovi servizi e innovazione tecnologica

Presidente Paolo Fantoni

L’inizio dell’anno scolastico è un momento significativo e importante, non solo per il mondo della scuola, per i giovani studenti e per gli insegnanti, ma anche per le pubbliche amministrazioni, che sono chiamate a impegnarsi a sostegno della scuola, per valorizzarne  tutte le  esperienze favorendo  l’innovazione e la qualità.

Questo momento coincide anche per me con l’inizio di una fase importante della mia attività politica con la nomina a presidente dell’Unione Comuni Garfagnana.

Desidero dare un saluto augurale a tutti gli studenti, sia a quanti stanno per iniziare  un nuovo ciclo di studi sia a quanti proseguono in un percorso avviato, alle famiglie che costituiscono l’elemento principale di formazione e sostegno per i giovani, ai dirigenti, agli insegnanti e a tutto il personale scolastico.

In questo mio nuovo ruolo voglio riconfermare l’impegno dell’Ente  per una politica a sostegno della scuola, profondamente convinto che alla base del progresso economico e sociale di un Paese ci deve essere una scuola innovativa e moderna, in cui acquisire saperi utili per l’avvenire, apprendere ed esercitare diritti e doveri, coltivare valori come la tolleranza, la solidarietà, la pace, che formi i futuri cittadini e le future classi dirigenti.

Sosterremo quindi progetti innovativi e iniziative mirate a dotare il più possibile le nostre scuole degli strumenti didattici e infrastrutturali necessari, a creare occasioni e opportunità di crescita culturale, a eliminare gli ostacoli legati all’appartenenza a un’area montana lontana dai centri urbani con maggiori opportunità culturali, sociali e di tempo libero.

Proseguiremo e, mi auguro, potenzieremo l’impegno ormai decennale nella gestione di progetti specifici quali il Piano Educativo Zonale per contrastare la dispersione scolastica; l’Educazione Ambientale per informare e sensibilizzare sui problemi ambientale e favorire l’acquisizione di buone pratiche; le Politiche Giovanili sulle problematiche quali gli abusi di sostanze e il bullismo e per rendere i giovani protagonisti della creazione di stili di vita sani, piacevoli ed efficaci; il progetto Cinema per guidare gli studenti alla conoscenza del cinema di qualità e del linguaggio cinematografico.

Ricercheremo e proporremo iniziative in cui la scuola partecipa ad attività dell’Ente quali la Banca dell’identità e della memoria, il collegamento con l’associazionismo e il volontariato, il Piano Integrato della Cultura, l’educazione alla legalità,  le attività per la conservazione e la valorizzazione delle specificità territoriali.

Avvieremo quest’anno un programma per l’attuazione di centri scolastici digitali, che dovrà progressivamente interessare diversi plessi, e renderà possibile il collegamento in rete delle scuole coinvolte per la gestione on line di attività didattiche aggiuntive, per migliorare gli ambienti di apprendimento e rendere l’offerta educativa e formativa coerente con i cambiamenti della società della conoscenza e con le esigenze e i ritmi del mondo contemporaneo.

Anche a nome  dei Sindaci che con me compongono la giunta dell’Unione assicuro che le istituzioni locali della Garfagnana faranno tutto quanto nelle loro possibilità per un sereno anno scolastico.

 

IL PRESIDENTE

Dott. Paolo Fantoni

Unione Comuni Garfagnana: Saisi passa il testimone a Paolo Fantoni

20140811_192050

Nel momento in cui lascio la presidenza provvisoria dell’Unione Comuni Garfagnana, in quanto Sindaco del comune più popoloso dell’Ente, desidero esprimere un sentito ringraziamento ai colleghi sindaci per la collaborazione ricevuta, ai componenti del Consiglio dell’Unione e alla struttura amministrativa. In questo periodo abbiamo avviato alcuni importanti percorsi strategici per il futuro della Garfagnana, in particolare il lancio dell’accordo con i territori contermini per la presentazione di un progetto sperimentale sulla strategia delle aree interne, al fine di sviluppare iniziative in grado di superare le difficoltà nell’erogazione dei servizi e mitigare i fattori di debolezza strutturale e perifericità. Nelle prossime settimane dovranno essere definite le linee progettuali da presentare alla Regione Toscana. Nella Giunta dell’11 agosto sono state definite le procedure per l’adesione dei Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli con l’approvazione della modifica statutaria che ora dovrà passare dai consigli comunali dei comuni che ne hanno fatto richiesta e dal Consiglio dell’Unione. Si apre per la Garfagnana una nuova stagioni che vedrà le amministrazioni comunali impegnate nella elaborazione di progetti integrati e di sviluppo e di gestione associata di funzioni e servizi comunali che dovranno essere impostati in una logica di modernizzazione e al tempo stesso di razionalizzazione dei costi e distribuzione sul territorio. Desidero formulare a Paolo Fantoni i migliori auguri di un mandato amministrativo importante, con l’augurio di realizzare una politica di sintesi che al tempo stesso sappia valorizzare ed esaltare le tante specificità e potenzialità che il nostro territorio offre.

Prende avvio il nuovo mandato amministrativo: Paolo Fantoni è il nuovo presidente dell’Unione Comuni Garfagnana

Paolo Fantoni

 

 

Paolo Fantoni, trentasette anni, è il nuovo presidente dell’Unione Comuni Garfagnana, eletto – con    voti favorevoli 26 e astenuti 6 – dai Sindaci e Consiglieri che rappresentano i Comuni della Garfagnana aderenti all’Unione.

Sindaco di Piazza al Serchio dal 2006 (all’epoca il più giovane Sindaco della Toscana) è stato confermato per il secondo mandato nel 2011 alla guida di una lista civica di centrosinistra. Sposato con una figlia, risiede dalla nascita a Piazza al Serchio. Diplomato con 60/60 all’Istituto tecnico per geometri è laureato con lode in Scienze Politiche presso l’Università di Pisa. La sua attività amministrativa inizia nel 2001 quando entra in Consiglio Comunale, dal 2004 ricopre la carica di Assessore alla Protezione Civile, Politiche educative e sociali, Usi civici presso la Comunità Montana della Garfagnana, dal 2009 ha ricoperto la delega all’agricoltura, membro del Consiglio dell’UNCEM Toscana fino ad essere Vicepresidente dell’Unione Comuni Garfagnana dove ha seguito importanti deleghe nel campo dello sviluppo economico e Polizia Locale.

Il primo cittadino di Piazza al Serchio succede ora nella guida a Mario Puppa, primo Presidente del nuovo Ente, e alla gestione transitoria da parte del Sindaco di Gallicano David Saisi a seguito del rinnovo dei consigli comunali e dei sindaci. Il nominativo di Fantoni scaturisce da una larga intesa che trova nella sua persona esperienza nelle istituzioni e una figura che riesce a sintetizzare le esigenze del momento in una non facile fase di transizione verso nuove politiche di sviluppo dell’area e gestione dei servizi.

Subito dopo l’elezione, Fantoni, ringraziando per la fiducia accordata, ha dichiarato di accettare questo nuovo e delicato incarico nella consapevolezza che le difficoltà del momento devono trovare i Sindaci impegnati in prima persona per affrontare le scottanti tematiche del momento e dare puntuali risposte in termini di occupazione, politiche di sviluppo sociale, culturale ed economico, con particolare attenzione alla tutela idrogeologica del territorio. Ha infine concluso ribadendo la passione a lavorare per sviluppo della Garfagnana anche in questo nuovo incarico con una visione allargata del territorio, tenendo conto delle specificità in un disegno complessivo di condivisione di obiettivi e programmi, che trova nuovi spazi ed opportunità con  l’ingresso nell’Unione del Comune di Castelnuovo di Garfagnana, storicamente punto di riferimento della valle e del nuovo Comune di Fabbriche di Vergemoli.

 

 

 

Si insedia il nuovo Consiglio: con l’adesione dei comuni di Castelnuovo e Fabbriche di Vergemoli si estende e rafforza l’Unione Comuni Garfagnana

Con la nomina dei rappresentanti dei Comuni si insedia il Consiglio dell’Unione Comuni Garfagnana. Per il momento il nuovo “parlamento” della Garfagnana risulta composto, per ciascuna amministrazione, dal Sindaco, da un consigliere di maggioranza e uno di minoranza ad eccezione dei Comuni di San Romano in Garfagnana, Camporgiano e Minucciano che non esprimono rappresentanti di minoranza in quanto alle ultime elezioni ha concorso una sola lista. Ecco i loro nomi:

Per il comune di Camporgiano Pifferi Francesco, Comparini Gastone; per il comune di Careggine Puppa Mario, Vecchi Pietro, Contadini Corrado Graziano; per il comune di Castiglione di Garf.na Gaspari Daniele, Tamagnini Roberto, Giannotti Renzo; per il comune di Fosciandora Lunardi Moreno, Donati Giampaolo, Pierotti Francesco; per il comune di Gallicano Saisi David, Barbi Lara, Adami Maria Stella; per il comune di Giuncugnano Gregori Giovanni, Poletti Antonio, Giovannoni Armando; per il comune di Minucciano Poli Nicola, Bertagni Elena; per il comune di Molazzana Simonetti Rino, Carli Giuseppe, Benelli Adenaco; per il comune di Piazza al Serchio Fantoni Paolo, Pedri Gabriele, Pierami Lia; per il comune di Pieve Fosciana Angelini Francesco, Bertolini Angelo, Turriani Mario; per il comune di San Romano in Garf.na Mariani Pier Romano, Merlini Fabio; per il comune di Sillano Pagani Roberto, Pellegrinotti Nicola, Coli Gino; per il comune di Villa Collemandina Tamagnini Dorino, Chesi Graziano, Nelli Maria Teresa.

Lunedì 11 agosto p.v., David Saisi Presidente provvisorio dell’Unione in quanto Sindaco di Gallicano, comune più popoloso facente parte, ha convocato la riunione della Giunta e i Sindaci dei Comuni di Castelnuovo di Garfagnana e Fabbriche di Vergemoli per l’avvio delle procedure di modifica dello Statuto. Successivamente si terrà il Consiglio per l’elezione del Presidente che dovrà essere un Sindaco eletto a maggioranza assoluta dal Consiglio con votazione espressa per appello nominale.

L’Unione, come disposto dalla legge regionale, gestisce attualmente le deleghe in materia di agricoltura e forestazione anche nel territorio dei due Comuni che presto entreranno a pieno titolo nell’Ente. Relativamente al nuovo Comune di Fabbriche di Vergemoli, composto dall’ex Comune di Vergemoli già facente parte dell’Unione, si aggiunge il territorio dell’ex Comune di Fabbriche di Vallico che risultava inserito nell’Unione Comuni Media Valle del Serchio ma che in passato aderiva al Consiglio di Valle e successivamente alla Comunità Montana Garfagnana. Il Comune di Castelnuovo di Garfagnana  rappresenta un punto di riferimento della valle con la propria posizione geografica e strategica. Questo nuovo assetto consente di valorizzare la crescita e lo sviluppo delle popolazioni dei vari Comuni e l’esercizio di politiche integrate di sviluppo, nel rispetto della vocazione e delle potenzialità dei territori, elemento che rappresenta, oggi più che in passato, uno strumento indispensabile per attrarre nell’area risorse ed investimenti poiché solo un forte ed unitario ruolo istituzionale dell’area può consentire di elevare la forza contrattuale della Garfagnana rispetto ai livelli politici e amministrativi sovraordinati e conservare sul territorio uffici altrimenti destinati ad un accentramento provinciale come Giudice di Pace,  Sportello Camera di Commercio, Catasto, ecc.


Unione Comuni Garfagnana
Via Vittorio Emanuele, 9
55032 Castelnuovo Garfagnana
Lucca
Tel. +39 0583 644911
Fax. +39 0583 644901
Email. scrivici
C.Fisc./P.IVA. 02261240465
PEC. scrivici

Eventi

settembre: 2014
L M M G V S D
« ago    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930