Unione Comuni Garfagnana

Il sito ufficiale

Unione Comuni Garfagnana: Di fronte alla tragedia la Garfagnana non resta a guardare, già inviati i primi aiuti e aperto un conto corrente per la raccolta fondi a favore dei terremotati.

Il sisma di magnitudo 6 che ha devastato l’area fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, provocando centinaia di morti e feriti, ha scosso l’intera comunità della Garfagnana – accomunata ai territori interessati dalla simile conformazione geografica, stessa incertezza geologica, e anche recentemente, sebbene con diversa intensità, da simili vicende – che di fronte alla tragedia non è rimasta a guardare.

In poche ore le Associazioni di Volontariato CAV ANPASS di Pieve Fosciana, Autieri d’Italia Sez. Garfagnana, Coordinamento Misericordie Garfagnana, Gruppo Protezione Civile di Molazzana, SER.ARI Garfagnana e Gruppo Volontario Fortezza, coordinate dal Centro di Protezione Civile dell’Unione Comuni Garfagnana, si sono infatti attivate per fornire nel breve periodo aiuto alle vittime fornendo la propria disponibilità e mettendo a disposizione le attrezzature logistiche atte a portare soccorso alle popolazioni colpite dal sisma. Al contempo l’Unione Comuni Garfagnana si è mobilitata aprendo un conto corrente di raccolta fondi a favore delle vittime e molti altri soggetti accreditati si sono già detti disponibili a recarsi nelle zone colpite dal terremoto. In questo senso, proprio per la lunga storia che ha segnato nel corso dei secoli il suo territorio, la Garfagnana si colloca all’avanguardia nelle metodologie di formazione di un Volontariato sempre più chiamato ad operare nei diversi scenari locali e nazionali e secondo tecniche specialistiche e di livello operativo e di sicurezza.

Le attività poste in essere sono pianificate con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e i responsabili della Regione Toscana – spiega l’Assessore alla Protezione Civile dell’Unione Comuni Garfagnana Francesco Angelini che ha coordinato le operazioni recandosi personalmente nelle zone terremotate – in particolare abbiamo risposto alle prime richieste di aiuto inviando 150 brandine per l’allestimento dei dormitori. E’ nostro dovere esprimere concretamente la nostra vicinanza e aiuto a questi nostri connazionali appenninici in un tragico momento. Le coordinate bancarie per chiunque volesse contribuire a questo gesto di solidarietà sono:
Conto corrente “Unione Comuni Garfagnana – Sisma Centro Italia 2016”

Causale “LA GARFAGNANA PER IL SISMA DELL’ITALIA CENTRALE 2016”

IBAN: IT 30 D 03242 70130 CC1604015326

Il Presidente ad interim Andrea Tagliasacchi e tutti i Sindaci della Giunta dell’Unione esprimono profondo cordoglio per le popolazioni d’Appennino colpite ancora una volta da un grave terremoto, la propria vicinanza agli abitanti, ai territori, impegnando concretamente i propri mezzi in questa difficile situazione e invitano la popolazione a dare un concreto segnale di solidarietà attraverso un contributo libero che consentirà di acquistare direttamente il materiale necessario per il superamento dell’emergenza e la ricostruzione. Info: Unione Comuni Garfagnana, via Vittorio Emanuele 9 – 55032 Castelnuovo di Garfagnana (LU) tel. 0583 644911.

Scade il 12 settembre 2016 il termine di presentazione delle domande per la formazione di una graduatoria per l’attivazione di un tirocinio non curriculare di sei mesi presso l’Unione Comuni Garfagnana rivolto a giovani inoccupati nell’ambito del programma regionale Giovani Sì e Garanzia Giovani

(Unione Comuni Garfagnana, 12/08/2016) – È indetta dall’Unione Comuni Garfagnana una selezione pubblica per titoli e colloquio ai fini dell’attivazione di un tirocinio  non curriculare della durata di sei mesi rivolto ai giovani inoccupati. Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: residenza in un  Comune componente l’Unione Comuni Garfagnana  almeno dal 1.1.2016; età compresa tra i 18 anni ed i 30 anni (non compiuti alla data di pubblicazione del bando); cittadinanza italiana (salvo cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea nei limiti e con le modalità indicate dall’art. 38 del D. Lgs. 165/2001); essere inoccupati; essere iscritti presso il Centro per l’Impiego; non aver avuto o non avere in corso rapporti di lavoro, di collaborazione retribuita a qualunque titolo o tirocinio non curriculare con l’Unione Comuni della Garfagnana ed i Comuni componenti; non avere esperienze lavorative pregresse  documentate, né attività precedenti di tirocinio non curriculare, nelle mansioni  inerenti il tirocinio; essere in possesso del diploma di laurea. E’ prevista una presenza di 30 ore settimanali da articolarsi secondo le esigenze dell’ufficio ospitante e al tirocinante è corrisposto un importo di € 500 mensili lordi, a titolo di rimborso spese forfettario. La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta semplice, secondo il modulo allegato al bando, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00  del giorno 12 SETTEMBRE  2016. Il colloquio tecnico verterà sull’ordinamento degli enti Locali, gestione di servizi associati con particolare riferimento alle funzioni fondamentali – art. 14 – comma 27 D.L. 78/2010 convertito in legge n. 122/2010 e s.m. e i., funzioni tecniche e amministrative esercitate dall’Unione. Copia integrale del bando e fac-simile della domanda sono pubblicati all’Albo Pretorio online dell’Unione Comuni Garfagnana e sul sito internet www.ucgarfagnana.lu.it – sezione Amministrazione Trasparente/Bandi di Concorso. Per informazioni relative al concorso gli interessati potranno rivolgersi all’U.O. “Risorse Umane” dell’Unione Comuni Garfagnana, via Vittorio Emanuele 9 – 55032 Castelnuovo di Garfagnana (LU) – tel. 0583 644915.

 

 

“La partecipazione fosciandorina alla Grande Guerra” di Ivano Stefani, il nuovo volume della Banca dell’Identità e della Memoria. Presentazione sabato 13 agosto – Campo dei Caduti di Migliano, Comune di Fosciandora

la partecipazione fosciandorina alla grande guerra

(Unione Comuni Garfagnana, 11/08/2016) – La Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria dell’Unione Comuni Garfagnana torna a raccogliere un nuovo contributo per la conservazione del patrimonio locale. Sabato 13 agosto alle ore 18,00 presso il Campo dei Caduti di Migliano nel Comune di Fosciandora si terrà la presentazione del volume “La partecipazione fosciandorina alla Grande Guerra” di Ivano Stefani.

             La Prima Guerra Mondiale costituisce un evento che ha cambiato la storia dell’Europa e ne ha segnato indelebilmente anche il destino con conseguenti radicali sviluppi politici ed istituzionali. In occasione del centenario da quel drammatico evento, tra il 2014 al 2018, numerose sono le iniziative di commemorazione che ovunque vengono realizzate, perché ogni comunità, anche la più piccola, ha vissuto la propria guerra e non c’è paese senza un monumento ai caduti che ne ricordi i nomi. A Migliano, nel Comune di Fosciandora il 19 giugno 1919 fu inaugurato, probabilmente uno dei primi in Garfagnana e forse nella provincia, un monumento con le fotografie e i nomi di quanti avevano perso la vita nel conflitto.

            “Tramandare la memoria di questi giovani, delle sofferenze dell’intera comunità fosciandorina nel contesto degli eventi ufficiali, quelli tramandati della ‘grande storia’ , è quanto Ivano Stefani ha voluto fare con questo libro” – afferma Andrea Tagliasacchi, Presidente ad interim dell’Unione Comuni Garfagnana – “Un libro che trova giusta collocazione nella Collana Editoriale della Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana, nata anche per recuperare e tramandare la memoria storica del proprio territorio, per conservare le testimonianze sul passato della comunità Garfagnina che possono andare disperse se non condivise, valorizzate e considerate un elemento di crescita sociale e civile. Corre doveroso segnalare la sensibilità del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale di Fosciandora che hanno sostenuto con convinzione questa iniziativa che si inserisce in un programma più ampio di celebrazioni del 100° della Grande Guerra sviluppato dall’Unione Comuni Garfagnana. La paziente e appassionata ricerca di Ivano Stefani arricchisce di u nuovo importante contributo la Banca della Memoria impegnata da oltre dieci anni nella ricerca e nella salvaguardia della storia, della cultura e delle tradizioni del territorio.”

            L’appuntamento è quindi per sabato 13 con la presentazione dell’opera, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, a cura di Pietro Paolo Angelini, alla presenza del Sindaco Fosciandora Moreno Lunardi, del Presidente dell’Unione Andrea Tagliasacchi e del Tenente Colonnello Vittorio Lino Biondi. A seguire l’esibizione della banda musicale “I ragazzi del Giglio” di Fosciandora.

Il Sindaco Lunardi: “Dalla nostra bella Valle, la Garfagnana, furono chiamati a sacrificare la loro vita nella Prima Guerra Mondiale in moltissimi. Oltre 700 morirono. Anche dal nostro Comune ne partirono parecchi: la maggioranza riabbracciò famigliari ed amici, ma diversi purtroppo non tornarono. Durante la sua ricerca, oltre a quelle già note, Ivano ha rinvenuto ulteriori vittime fosciandorine. All’epoca del conflitto alcune di queste erano residenti nel Comune, mentre altre, se pur nate a Fosciandora, altrove. Il presente lavoro, oltre a una introduzione e una conclusione che raccontano in breve del contesto nazionale e garfagnino, è anche ricco di immagini interessanti ed inedite, raccolte negli anni dall’autore, e di altre rintracciate sul web. Questo lavoro onora chi partecipò a quella Prima Guerra Mondiale da molti considerata la “IV Guerra d’Indipendenza. Sono tutti invitati a partecipare a questo avvenimento.”

 

Alla manifestazione contro il femminicidio tenutasi a Lucca il 10 agosto 2016 l’Unione Comuni Garfagnana ha partecipato ufficialmente con la consigliera Elena Bertagni.

manifestazione contro femminicidio

 

Progetto “Nati per leggere”, a Castelnuovo un appuntamento di lettura ad alta voce per grandi e piccoli

Venerdì 5 agosto ore 17.30 presso il Parco Dronero (Giardinetti) di Castelnuovo di Garfagnana

L’Unione Comuni Garfagnana, in collaborazione con il Comune di Castelnuovo di Garfagnana organizza per venerdì 5 agosto ore 17.30 presso il Parco Dronero (Giardinetti) di Castelnuovo un nuovo appuntamento del Progetto “Nati per leggere”, un’esperienza di lettura ad alta voce a cura dei volontari dell’Associazione “La Noce a tre canti” che intratterrà i bambini e al contempo potrà illustrarne ai genitori la tecnica e i modi da seguire per un corretto approccio con i propri figli.

Recenti ricerche scientifiche dimostrano come leggere spesso ad alta voce con i bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale, in quanto opportunità di relazione tra bambino e genitori, che cognitivo poiché si sviluppano meglio e più precocemente comprensione del linguaggio e capacità di lettura. Il successo scolastico è migliore nei bambini fin da piccoli allenati dai genitori all’uso dei libri.

“Nati per leggere” è nato nel 1999 con l’obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra fra 0 e 6 anni. Il progetto, senza fini di lucro, è attivo su tutto il territorio nazionale ed è promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso l’associazione Culturale Pediatri, Associazione Italiana Biblioteche e Centro per la Salute del Bambino (www.natiperleggere.it). Per l’area della Garfagnana è sviluppato dalla Rete Bibliotecaria Lucchese che opera con numerose iniziative nelle varie biblioteche comunali della provincia di cui l’Unione Comuni Garfagnana ne gestisce la promozione alla lettura.

Si invitano i bambini e i loro genitori a partecipare. In caso di pioggia l’incontro si terrà presso il Loggiato Porta. Info Unione Comuni Garfagnana 0583.644908.

 

 


Unione Comuni Garfagnana
Via Vittorio Emanuele, 9
55032 Castelnuovo Garfagnana
Lucca
Tel. +39 0583 644911
Fax. +39 0583 644901
Email. scrivici
C.Fisc./P.IVA. 02261240465
PEC. scrivici

Eventi

agosto: 2016
M T W T F S S
« Jul    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031